La Fortitudo sfata il tabu, prova di forza a Ferentino

0
18 views

Prima vittoria esterna stagionale. Prima vittoria contro Ferentino in A2. E per la prima volta in questa stagione arriva una seconda vittoria consecutiva.

I segnali di ripresa della Fortitudo Moncada Agrigento continuano a manifestarsi, questa volta con una gara di grande autorità lontano dal PalaMoncada. Al Ponte Grande i biancazzurri conducono per 40 minuti, giocando una pallacanestro di elevato spessore per larghissimi tratti di gara, cedendo l’iniziativa all’FMC Ferentino solamente in occasione del suo veemente rientro dagli spogliatoi, dopo due quarti totalmente dominati dai biancazzurri.

Il finale (82-69) è un risultato che rispecchia il controllo che i biancazzurri hanno dimostrato, anche nei momenti difficili. Nel terzo quarto, come detto, quando i laziali sono riusciti a battere con continuità una difesa che per 20′ era sembrata impermeabile, ma le iniziative di Perrin Buford, una tripla di Marco Evangelisti (le due principali bocche da fuoco anche oggi, con l’americano devastante nella prima metà di gara e il #7 essenziale nella gestione del risultato) e 9 punti consecutivi di Ruben Zugno hanno consentito ai ragazzi di coach Franco Ciani di restare avanti.

Nell’ultimo quarto, ritrovate la giusta intensità e l’attenzione nelle rotazioni difensive, Agrigento ha ripreso il controllo della partita, tornando immediatamente a +11 con un 5-0 firmato Bucci-Evangelisti senza più voltarsi indietro.

Per costruire questo successo anche una doppia-doppia per Rino De Laurentiis (10 rimbalzi per lui), una sfiorata per Damen Bell-Holter (9 rimbalzi), grandi visioni di Alessandro Piazza (7 assist), un Ryan Bucci consistente e preciso da fuori, minuti preziosi da Innocenzo Ferraro per garantire difesa ed equilibrio.

Le parole di Alessandro Piazza: “Tenevamo molto a questa prima vittoria esterna, dopo esserci eravamo andati molto vicini domenica scorsa sul campo di Legnano. Questo successo ci dà molto morale, ora dobbiamo continuare a lavorare così. Secondo me dobbiamo solo avere un po’ di continuità in più, trovare le nostre gerarchie e difendere come abbiamo fatto oggi e negli ultimi due quarti a Legnano, altrimenti in trasferta diventa tutto più complicato. E’ questione di tempo, di lavorare insieme e di capirci un po’ di più: quest’anno abbiamo cambiato molto più rispetto al passato e forse in questo inizio di campionato abbiamo sofferto troppo. Ora è tempo di metterci in carreggiata e vincere assolutamente contro la Gas & Power Roma per continuare questo trend positivo. Oggi festeggiamo ma da martedì bisogna essere sul pezzo perché loro stanno andando molto bene e non dobbiamo assolutamente sottovalutarli”.

FMC Ferentino – Fortitudo Moncada Agrigento 69-82 (14-23; 26-43; 59-65)

FMC Ferentino: Capuani ne, Musso 13 (2/3, 3/6), Gigli 7 (2/3, 1/1), Datuowei, Sabbatino (0/1), Imbrò 11 (1/2, 2/6, 3/4 tl), Gilbert 7 (1/4, 1/5), Carnovali (0/1, 0/2), Aatata ne, Bertocchi ne, Benvenuti 8 (4/7), Raymond 23 (5/10, 2/7, 7/7 tl). All. Luca Ansaloni

Fortitudo Moncada Agrigento: Bucci 8 (1/3, 2/2), Buford 15 (6/13, 0/2, 3/3 tl), Cuffaro ne, Zugno 12 (2/3, 1/2, 5/6 tl), Evangelisti 19 (5/5, 2/3, 3/3 tl), Ferraro (0/1 da tre), Chiarastella ne, De Laurentiis 10 (3/5, 1/2, 1/1 tl), Piazza 7 (2/5, 1/4), Bell-Holter 11 (4/10, 0/2, 3/3 tl). All. Franco Ciani