Akragas, il giorno del giudizio

0
237 views

L’Akragas archivia la prestazione sul campo della Reggina e si proietta alla prossima partita, la più importante. Non si giocherà sul campo ma attorno ad un tavolo. Quella di oggi sarà una giornata fondamentale per decidere il futuro societario, per decidere se e come l’Akragas affronterà il resto del campionato (ci sono ancora 16 partite da giocare).

Il presidente Silvio Alessi e Peppino Tirri incontreranno alcuni imprenditori che stanno valutando il progetto.

Alessi  nei giorni scorsi è stato chiaro: “Aspetteremo lunedi, non di più – ha detto durante la trasmissione televisiva “Solo Akragas” – Se entro il 23 gennaio all’appello dell’Akragas non dovessimo avere risposte concrete, saremo costretti a prendere decisioni che non escludiamo possano essere anche drastiche, drammatiche e dolorose. Abbiamo una sola certezza. E’ quella che l’Akragas sicuramente non fallirà” ha comunque rassicurato il presidente.

I tifosi sperano che qualcosa si muova. L’alternativa prevederebbe certamente la cessione di altri giocatori e la conclusione del campionato con i giovani della Berretti in campo.

“Probabilmente ciò comporterà la retrocessione in serie D? Forse si ma meglio retrocedere che scomparire dalla mappa del calcio. Silvio Alessi non farà fallire l’Akragas” ha concluso il presidente.

Vedremo nel corso della giornata quali saranno gli sviluppi e vi aggiorneremo.