L’Akragas si schianta sulla Juve Stabia e su se stessa: domenica ultima chiamata per evitare i play out

0
13 views

Akragas battuta pesantemente nell’ultima partita di campionato davanti al suo pubblico PER 3-1 dalla Juve Stabia.
Partita decisa nella ripresa. All’8° l’espulsione di Palmiero abbatte i biancazzurri che capitolano al 13 minuto con Ripa e subiscono il raddoppio al 15° con Mastalli.
Al 33° la rete di Salvemini che illude sulla possibilità di ristabilire il match chiuso, invece al 89’ da Cutolo partito in chiara posizione di fuori gioco non rilevata dalla terna arbitrale.

La classifica, adesso, vede gli akragantini appaiati con Catanzaro e Vibonese mentre il Monopoli, pareggiando a Matera, ha allungato di un punto il distacco dal terzetto.
A questo punto, i play out sembrano ormai inevitabili: pur vincendo domenica in casa del Monopoli, l’Akragas non avrebbe infatti la certezza di evitarli.
Nonostante tutto, mister Di Napoli continua a vedere il bicchiere mezzo pieno e prova ad infondere coraggio:
“Dobbiamo giocare, dobbiamo scendere in undici: è arrivato il momento di continuare con pensieri positivi, non bisogna fasciarsi la testa, piangersi addosso. Dobbiamo recuperare le energie e andare avanti, semplice!. Questa squadra ha avuto momenti di difficoltà quando tutti ci davano per battuti. Abbattersi non serve a nulla, tanto domenica arriva, andiamo a Monopoli, cerchiamo di vincere e cerchiamo di avere una migliore posizione per i play out”.