Scatta stasera da San Leone con 62 equipaggi il Rally dei Templi

0
6 views

A conclusione delle operazioni di verifica svoltesi stamattina a Villaseta sono stati 62 gli equipaggi che hanno “punzonato” le proprie vetture e che di conseguenza stasera alle 19 prenderanno il via da San Leone per l’edizione 2017 del Rally dei Templi 2017.
Poche le defezioni rispetto agli originari 65 equipaggi iscritti, con regolarmente schierati tutti i favoriti di questa edizione del classico rally agrigentino organizzato dall’Automobile Club Agrigento e la cui prima edizione è stata disputata nel 1986.

E così stasera alle 19 da San Leone, località balneare alle porte di Agrigento, scatterà per prima la Ford Fiesta R5 di Fofò Di Benedetto e del messinese Roberto Longo (SGB Rallye), seguita dalle vetture gemelle di Pietro Gandolfo e Stefanie Ruecker (Sunbeam Motor Sport) e di Luigi Bruccoleri e Ivan Rosato (Project Team). Tra le altre vetture destinate a ruolo da protagoniste sono da segnalare la Peugeot 207 S2000 di Gabriele Morreale e Francesco Pitruzzella e le Mitsubishi Lancer di Di Miceli, De Francisci, Cacioppo, Nucci e Capraro, le S1600 di Airò Farulla e Mingoia, le Clio Gruppo A del veneto “Zippo” Andrea Zivian, e Mirabile, e la piccola 106 di Ivan Brusca.

Tra le sei Autostoriche in gara spicca la Porsche di Totò Zambuto che per l’occasione torna gareggiare insieme ad Antonio Piparo, ricostituendo così la coppia che primeggiò nella prima edizione del Rally dei Templi: “Sono emozionato come se fossi al debutto – ha confidato il campione agrigentino – mentre prendeva confidenza con la Porsche 911 con la quale disputerà la gara”. Sulla pedana di partenza lo seguiranno l’Alfa di Gianfilippo, l’Ascona di Placa, l’X 1/9 di Red Devil, la Golf di Alletta e l’850 di Ferreri.

Il Rally dei Templi 2017 scatterà stasera alle ore 19 da piazza Luigi Giglia a San Leone e le vetture andranno subito in parco chiuso in piazza Vittorio Emanuele ad Agrigento prima della “ripartenza” prevista per le ore 8 di domani. Le ostilità avranno inizio alle ore 9,14 dopo il parco assistenza previsto a Porto Empedocle. La prima delle 9 prove in programma sarà la Aragona (7,30 km), seguita dalla Cianciana (11,20 km) e dalla Agrigento (4,80 km) che alle 10,59 chiuderà il primo giro delle prove speciali.

L’arrivo del rally è previsto, dopo gli altri 2 passaggi sulle tre P.S., per le ore 19,30 sempre in piazza Luigi Giglia a San Leone. Nel complesso il percorso del rally misurerà 300 km, 70 dei quali di prove speciali.