Claudio Bologna si aggiudica il 6° Autoslalom “Città di Cammarata”

0
5 views

Grandi emozioni al 6° Autoslalom Città di Cammarata. La gara tra i birilli, tornata nella cittadina agrigentina dopo ben 10 anni, ha visto trionfare Claudio Bologna. Il ‘nipote d’arte’ con la sua Formula Gloria C8 S, è salito sul gradino più alto del podio, grazie al miglior tempo di 135,98 ottenuto nell’ultima manche, precedendo Vincenzo Leto di quasi tre secondi. Il pilota locale, che alla vigilia non si era nascosto dichiarando di puntare al primo posto, deve accontentarsi della seconda piazza, guadagnata nell’ultimo tentativo.

A farne le spese è stato Onofrio Vito Alba con la sua Alba SP 01 Kawasaki, che contrariamente ai sui rivali non è riuscito a migliorarsi nell’ultima manche. Il pilota di Ciminna ha chiuso così il podio con il tempo di 140,85, fatto segnare in Gara 2, precedendo Sebastiano Cusmano su Peugeot 205 R., Giuseppe Cacciatore (Renault Clio Rs Light) e Gero Zucchetto, alla guida della sua Peugeot 106 GTI del Project Team. Un ottimo quinto posto, dunque, per l’agrigentino, di Alessandria della Rocca, che rafforza il suo primato nello Challenge Palikè, giunto alla sua quarta tappa nella 19a edizione. In ottica Challenge , 15° assoluto per Marco Segreto di Sciacca (Peugeot 106 Rallye).

La top ten è stata chiusa da Stefano Messina (Fiat Uno T.), Salvatore Licitra (Renault Clio Williams), Salvatore Posante (Peugeot 106 S 16) e Alfonso Piazza (Renault Clio Williams).

Come dicevamo non sono mancate le emozioni sul tracciato della lunghezza di 2.999 km, ricavato lungo la strada provinciale 24 che collega il comune agrigentino a Santo Stefano di Quisquina. Nel corso della prima manche la pioggia ha, infatti, portato alla sospensione della gara. Ripresa poco dopo, una volta passata la burrasca, grazie all’intervento degli ufficiali di gara, che hanno rimesso in sicurezza il circuito. I piloti hanno così potuto darsi battaglia. Una sfida più che speciale è stata quella, che quest’oggi, ha messo di fronte Rosa Maria Ristagno, con la sua Fiat Seicento SP, della S.G.B Rallye, e Ilaria Rapisardi, alla guida di una Suzuki Swift Sport. Una sfida tutta in famiglia che ha visto Ilaria battere mamma. Per la giovane pilotessa, alla sua prima esperienza su strada, il miglior tempo personale, che le ha permesso di sopravanzare Rosa Maria, è arrivato all’ultima manche. Ilaria si è così aggiudicata la palma rosa del 6° Autoslalom Città di Cammarata.

Nei rispettivi gruppi Vincenzo Leto, secondo assoluto, ha primeggiato nell’E2SC. Sebastiano Cusmano, Giuseppe Cacciatore e Gero Zucchetto hanno, invece, conquistato il gradino più alto del podio rispettivamente nei gruppi E1ITA, N e A. Giuseppe Marranca della S.G.B Rallye, con la sua Opel Corsa GSI , si è imposto nel gruppo Speciale; Fabrizio Vullo (Peugeot 106 R.), della S.G.B Rallye, infine, si è imposto nell’RS. Tra gli Under 23, presenti alla gara, il migliore è stato Michele Antinoro, della S.G.B Rallye, su Peugeout 106 R. Alle sue spalle Mariano Lombardo, della Caltnessetta Corse, su Peugeot 205 R.

Il 6° Autoslalom Città di Cammarata è stato promosso dal Team Palikè Palermo, che vede al timone Annamaria Lanzarone, Nicola, Dario e Roberto Cirrito, affiancato per l’occasione dalla Muxaro Corse ASD di Sant’Angelo Muxaro, in totale sinergia con la locale Scuderia Germini Corse, coordinata dal noto pilota Nazareno Pellitteri nonché da Angelo Infantino. Il Patrocinio è stato concesso dai comuni di Cammarata, con a capo il sindaco Vincenzo Giambrone, e San Giovanni Gemini, con il primo cittadino Carmelo Panepinto. Prossimo appuntamento per il Team Palikè lo slalom Città di Misilmeri il 22-23 luglio.

La classifica: 1) Claudio Bologna (Gloria C8 S), in 135,98 “punti-secondi” 2) Vincenzo Leto (Elia Avvrio ST 09), in 138,45 3) Onofrio Vito Alba (Alba SP 01 Kawasaki), in 140,85 4) Sebastiano Cusmano (Peugeot 205 R.), in 147,77 5) Giuseppe Cacciatore (Renault Clio RS), in 149,34 6) Gero Zucchetto (Peugeot 106 GTI), in 150,37 7) Stefano Messina (Fiat Uno T.), in 151,31 8) Salvatore Licitra (Renault Clio Wlm), in 152,21 9) Salvatore Posante (Peugeot 106 S 16), in 153,92 10) Alfonso Piazza (Renault Clio WLM), in 155,99, 11 Nazareno Pellitteri (Renault Clio RS), in 156,37 12) Giuseppe Marranca (Opel Corsa GSI), in 156,46 13) Fabio La Greca (Fiat 500 SP), in 157,56 14) Francesco Leo Virisario (Renault 5 GT. T), in 158,25 15) Marco Segreto (Peugeot 106 R.), in 158,27